Festival delle Eccezioni

CHI SIAMO

otta01

Ottavia Leoni

Sono nata a Treviso e immigrata a Roma 20 anni fa; ancora me ne pento ma senza farlo troppo pesare. Sono laureata in Lettera alla Sapienza senza aver mai frequentato una lezione e senza aver mai avuto un libretto degli esami. Mi occupo di teatro, sottotitoli, ripetizioni, recupero cognitivo e recupero crediti. Ho magistralmente interpretato i seguenti ruoli: un gobbo, una madre cattiva, giuseppe mazzini, una bambola, una poliziotta, un frate, una voce, un naufrago, una giornalista, una supereroina, me stessa.
sabi01

Sabina De Tommasi

Sono nata a Roma. Ho preso la maturità con il minimo dei voti, e mi sono laureata 10 anni dopo con lode. Da piccola organizzavo giochi complessi, strutturati, che duravano più giorni. Ho continuato a farlo di mestiere. Da alcuni decenni organizzo festival, teatri, biblioteche, gite di ogni tipo. Metto in relazione le persone e ne cavo progetti, sparpagliando libri, ritagli, spunti e spuntini per la casa. Insomma gioco, per mantenere viva la mia parte bambina. Parlo a voce troppo alta e mi sbuccio le ginocchia ogni settimana. A giocare succede!
ema01

Emanuele Di Giacomo

Sono nato a Tivoli e ho studiato da ingegnere. Mi sono laureato e poi ho cercato in tutti i modi di non farlo diventare il mio lavoro: ho iniziato con il dottorato ma, quando ho capito che non sarebbe stato sufficiente, ho abbandonato tutto e ho iniziato a scrivere per il teatro, che è un modo come un altro per viaggiare e non fare l'ingegnere. Mi piace costruire cose, con le parole e con le mani: se vi viene in mente un qualche hobby creativo, probabilmente ci ho dedicato del tempo.
paola01

Paola Bordi

Sono nata a Roma, ho fatto mille sport (ma non riuscendo a realizzare il sogno di andare alle Olimpiadi, ho ceduto al divano). Ho preso la maturità classica e deciso di dedicarmi ad altro, facendo corsi di basso elettrico, ukulele, fumetto, fotografia e tanti altri che per fortuna nessuno ricorda. Poi mi sono innamorata della Radio che è diventato il mio lavoro, insieme alla fotografia e al plasmare giovani menti nei corsi e seminari di fotografia. Amo la letteratura, la scrittura, il cinema, la musica, il mio cane Django, fare trekking ed arrampicata (di cui potrei parlare per ore annoiando infinitamente)

IL NOSTRO UFFICIO STAMPA

marta

marta mancini

Lunatica, sognatrice, nativa digitale. Sono nata in Toscana ma ancora non ho deciso dove mettere radici, vivo un po’ qua e un po’ là. E in fondo mi va bene così. Lavoro nel settore della comunicazione come editor e social media manager (per mia nonna semplicemente “scrivo al computer”). Tra un caffè e l’altro, sogno di aprire una bottega di ceramica, diventare sommelier e leggere tutti i libri che ho accumulato sul comodino.

RINGRAZIAMENTI

Grazie a tutti i volontari, senza i quali questo festival non sarebbe possibile: Flora Bordi, Giulia Bornacin, Flavia Castelli, Fabrizio Di Pardo, Pino Forastiere, Chiara Lombardo, Manuela Marciano, Pietro Naglieri, Virginia Palmi, Valeria Prantera, Laura Trabucco, Comunità Giovanile di Casperia.

Grazie a Marta Mancini, che è salita in corsa ed è  diventata subito una di noi.

Grazie a chi con fiducia ha aperto le proprie case per ospitare noi e alcuni appuntamenti del Festival: Laura, Pippo e Luigia, Anna Maria, Gianfranco, Daniele, Marcello, Sergio, Ugoma, Francesco, Rosita; Villa Elettra di Nazzano, Anna, Aldo e Marina di Almalama Sporting Club, Gruppo Sabina Music Band.

Grazie al Comune tutto e nello specifico al Sindaco Marco Cossu e a Lorenzo Capanna, Consigliere Comunale con delega alla Cultura e al Turismo, che si sono impegnati in questa scommessa.

Grazie alla Pro Loco per il sostegno, il vitale nutrimento e in particolare a Cinzia Serena per il supporto logistico.

Grazie di cuore a “Event Project” di Yuri Lattanzi e a “Le Tre Porte” di Laura Ciacci.

Grazie a don Sergio Grisolia, alla Parrocchia di Casperia e alla Curia di Poggio Mirteto per avere ospitato nella Chiesa della Santissima Annunziata lo spettacolo Piccoli funerali.

Grazie a “Il Solito Posto” e “Vigna” (ottime basi anche per riunioni di lavoro improvvisate!)

Grazie a tutti quelli che hanno proposto e realizzato il Festival OFF, in particolare a Barbara Simeoli, Marta Pedone e Paola Garibotti.

Grazie infine a tutti gli ospiti di questa edizione per aver creduto nel progetto e per averlo sostenuto, con il loro contributo, i loro consigli e la loro presenza: Massimo Castelli, Daniele Raimondi, Beatrice Sforza, Francesca Colonia e Giulia Nicolai di Betterpress, Barbara della Polla, Alessandra Forte, Raimondo Di Maio, Luciano Minestrella, Gregorio Arena, Enrico Massa, Lucio Leoni e Marco Colonna, Riccardo Duranti, Giorgio Testa, Jean Talon Sampieri, Lorenza Zambon, Maurizio Rippa e Amedeo Monda, Livia Porzio, il Museo del Fiume di Nazzano, Sergio Pisani, Valerio Vagelli, Emiliano Valente, Paolo Barucca e Scienza Coatta, Catalina Curceanu.